Informazioni sul ricongiungimento e sull’esercizio abusivo della professione

Il nostro presidente, Salvatore Campitiello, consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti, informa:

RICONGIUNGIMENTO
Passaggio dei giornalisti pubblicisti all’elenco dei professionisti
——————————————-
E’ la delibera del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti riunito dal 16 al 18 dicembre scorso che ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno in programma che invita a una “coerente applicazione sull’intero territorio nazionale dei principi e delle indicazioni” date dallo stesso Consiglio nazionale in precedenza”.

Richiamando le proprie decisioni sul ricongiungimento dei pubblicisti del 18 dicembre 2013 (in http://www.odg.it/content/decisione-cnog-18-dicembre-2013), sulle procedure di revisione dell’Albo dell’8 luglio 2014 e sugli indirizzi per l’iscrizione all’elenco pubblicisti del 14 maggio del 2014 (approvato a maggioranza con il forte sostegno dei giornalisti pubblicisti Campani che fanno capo a Mimmo Falco);

ricordando che tali documenti proposti dalla Commissione giuridica e recepiti all’unanimità dallo stesso Consiglio d’intesa con gli Ordini regionali nel comune sforzo di semplificazione e di omogeneizzazione;

valutata l’esigenza di riaffermare criteri di uniformità nell’applicazione, in sintonia con i contenuti delle suddette deliberazioni;

invita l’Esecutivo ad assumere ogni iniziativa utile finalizzata ad una coerente applicazione sull’intero territorio nazionale dei principi e delle indicazioni succitati (leggi in http://www.odg.it/content/il-ricongiungimento) e a vigilare affinché non ci siano discrepanze nella esecuzione delle linee guida unitariamente condivise.


 

ABUSIVI GIORNALISTI
Deontologia e rispetto delle regole nei casi di cronaca: ordine del giorno del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti. Denunciato il numero consistente di “abusivi”, che conducono e partecipano a trasmissioni giornalistiche senza essere iscritti all’Ordine, e, dunque, senza obbligo di rispettare le norme vigenti della normativa professionale. Doppio mandato al presidente Enzo Iacopino: richiamare i direttori al rispetto delle regole al fine di una corretta informazione; intensificare l’azione di vigilanza con eventuali segnalazioni alle autorità giudiziarie sull’esercizio abusivo della professione.

Roma, 17 dicembre 2014. Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, riunito a Roma nei giorni 16, 17 e 18 dicembre, ha approvato all’unanimità il seguente ordine del giorno:

VISTO

Il numero crescente di violazioni alle Carte deontologiche e alle regole base dell’etica giornalistica

Il numero consistente di “abusivi”, che con contratti sostanziosi conducono e partecipano a trasmissioni giornalistiche senza essere iscritti all’Ordine, e, dunque, senza obbligo di rispettare le norme vigenti della normativa professionale

DENUNCIATO

L’insopportabile silenzio delle molte authority nominate per tutelare i diritti dei cittadini (Agcom, Privacy, Garante dell’Infanzia, ecc.)

DÀ MANDATO

Al Presidente e al Comitato Esecutivo di creare un osservatorio di colleghi che possa segnalare agli Ordini e ai Consigli di disciplina territoriali episodi che vanno contro le regole deontologiche costitutive dell’Ordine.

CHIEDE

al Presidente di richiamare i Direttori al rispetto di queste regole, al fine di una corretta informazione di intensificare l’azione di vigilanza, con eventuali segnalazioni alle autorità competenti sull’esercizio abusivo della professione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...