Presentato il libro di Anna Maria Noia

Listener[2]Presentata presso l’aula consiliare “Carmine Manzi”, del comune di Mercato San Severino l’ultima pubblicazione della giornalista (socia dell’Assostampa Campania Valle del Sarno e del Movimento Unitario dei Giornalisti) e saggista Anna Maria Noia.
Classe 1975, l’autrice si è cimentata stavolta con una silloge poetica: “Lungo il sentiero. Liriche liminaristiche e crepuscolari. Il senso della mia esistenza.”
Nonostante la scrittrice abbia già all’attivo ben cinque opere, differenti per temi, questo volumetto è a lei più caro – assieme a un’opera di etnografia sulle tradizioni popolari del comprensorio: “Calendario salernitano delle tradizioni popolari” – edizioni Marte (Salerno).
Centoundici carmi, centotrentuno pagine, dense ma scorrevoli; copertina e illustrazioni interne a cura dell’autrice stessa. Il libro è stato realizzato in collaborazione con Danilo Napoli per i tipi di edizioni Ke.da.na.
Accanto alla scrittrice Noia, presente in sala, l’assessore alle Politiche Culturali Assunta Alfano – per i saluti istituzionali – il relatore e curatore dell’introduzione al libro Michele Sessa, poeta e scrittore (nonché giornalista) di Lancusi (Fisciano); il direttore del quotidiano on line Dentrosalerno.it Rita Occidente Lupo.
Belle frasi sono state pronunciate – in maniera sentita ed emozionata – da parte dei convenuti; le doti di amabilità e cordialità di Anna Maria Noia sono state, in particolare, stigmatizzate da Sessa e dall’amica Rita Occidente, la moderatrice, nell’ambito della prolusione.
Tra gli intervenuti, anche il parroco della frazione S. Angelo don Antonio Sorrentino e il presidente dell’Associazione del Giornalisti Campania Valle del Sarno, Salvatore Campitiello. Egli ha inteso premiare la giovane scrittrice con una medaglia in ceramica, riportante il logo dell’associazione.
Figlia “d’arte” (come è stato anche opportunamente sottolineato, anche se la Nostra persegue la sua strada “culturale” da sola) del grande Gino, intellettuale della Valle Irno, Noia è eclettica e poliedrica. Laureata in Scienze della Comunicazione, con una tesi in Antropologia Culturale, ha molti e variegati, vivaci interessi. Tra questi, la lettura e la musica. Impegnata nel sociale, fa attualmente parte del coro “Armonia 2000” presso la chiesa di S. Giovanni in Palco di Mercato S. Severino.
“Con tali liriche – afferma Anna Maria Noia – ho inteso e intendo attraversare tempo e spazio. Gli spunti di riflessione concernono attimi reconditi di occasioni quotidiane, a tratti gai e gioiosi, a volte malinconici e tristi, altre addirittura drammatici.”
Tra le pubblicazioni di Anna Maria Noia, ricordiamo il saggio storico – con documenti inediti – sul garibaldino sanseverinese Ovidio Serino – originario della frazione Carifi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...