Libro Aniello Califano

Sant’Egidio del Monte Albino (Sa) – È l’amore, il filo conduttore di circa 64 testi in versi, scritti dal paroliere Aniello Califano. Quelle poesie, musicate poi da diversi importanti maestri della canzone napoletana, tra cui Di Canio, Gambardella, Valente ed altri, sono state raccolti nell’inedito libro “Tiempe belle, l’eclettico Aniello Califano, poeta della Canzone napoletana”, pubblicato dalla casa editrice MediaLeader, in occasione del centenario della morte del celebre autore di “O Surdate Nammurate” . Il libro, presentato nell’aula consiliare del Comune di Sant’Egidio del Monte Albino, alla presenza del Sindaco Nunzio Carpentieri, con la moderazione del presidente Assostampa Valle del Sarno Salvatore Campitiello, è stato curato dal giornalista Agostino Ingenito, con la prefazione di Pietro Gargano, dedicata al compianto collega giornalista e cultore della canzone napoletana Nino Masiello e con il contributo di interventi autorali inediti di Ciro Daniele, profondo conoscitore e storico della melodia napoletana e degli esperti musicali Luigi Snichelotto e Antonio Raspaolo. Il libro contiene l’intera bibliografia di Califano e con le riproduzioni a colori di quelle famose “copielle”, spartiti con disegni e bozzetti realizzati dal celebre artista Pietro Scoppetta, e pubblicati dall’antica casa editrice Bideri. La presentazione del libro chiude il programma di eventi organizzati dal Comune di Sant’Egidio, in collaborazione con la Pro Loco, e con i patrocini dei Comuni di Sorrento, Napoli e dell’Archivio Sonoro della Canzone napoletana della Rai. “Si tratta di un percorso avviato in occasione del 90 anniversario della morte di Califano, in cui lavorai in sinergia con Sorrento e Sant’Egidio per la valorizzazione del celebre autore – dichiara il curatore Agostino Ingenito– L’auspicio è di continuare la ricerca e lo studio su Califano, autentico emblema di un periodo di grande successo della Canzone napoletana”. Un vero e proprio cantore dell’ “ammore” per Ciro Daniele che ha tracciato note biografiche inedite e della carriera da scrittore improvvisatore Califano,  protagonista della Canzone napoletana . Delle evoluzioni della musica napoletana e la sperimentazione di nuovi linguaggi ne ha parlato Luigi Snichelotto.

 Il presidente dell’Assostampa , Salvatore Campitiello a conclusione dell’evento ricordo del poeta della canzone napoletana, conosciuto ed amato in tutto il mondo e scomparso a Sant’Egidio del Monte Albino  il 19 gennaio del 1919, ha auspicato che “ Il ricordo del  grande chansonnier, Aniello Califano, non debba concludersi oggi con il centenario della sua morte ma proseguire ogni anno attraverso il coinvolgendo dei giovani delle scuole del territorio con la partecipazione ad un concorso apposito che serva ad aiutarli a formarsi la coscienza critica”.  

 ECCO alcuni titoli delle canzoni più famosi di Aniello Califano: 

Chiarastella – Musica di Alberto De Cristofaro – 1892

Ammore bbello – Musica di Francesco Paolo Frontini – 1898

‘E rragazze – Musica di Eduardo Di Capua e Salvatore Gambardella – 1904 

Serenata a Surriento – Musica di Salvatore Gambardella – 1907

Ninì Tirabusciò – Musica di Salvatore Gambardella – 1911 

Miette ‘na mana cca’! – Musica di Rodolfo Falvo – 1912

‘O mare ‘e Mergellina – Musica di Rodolfo Falvo – 1914

‘O surdato ‘nnammurato – Musica di Enrico Cannio – 1915

Tiempe belle – Musica di Vincenzo Valente – 1916

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...