Corecom e Odg Campania soddisfatti delle misure della Regione contro la crisi

«Il PIANO SOCIO ECONOMICO REGIONE CAMPANIA presentato dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è una vera e propria boccata d’ossigeno anche per le microimprese dell’editoria campana e per centinaia di operatori della comunicazione che erano stati lasciati fuori dalle misure governative del decreto ‘Cura Italia’ e che adesso potranno usufruire dei contributi regionali». Lo ha detto Domenico Falco, presidente del Corecom Campania, commentando la presentazione del Piano socio-economico anti-crisi messo in campo dalla Regione Campania con uno stanziamento di 604 milioni di euro.
«Ritengo doveroso esprimere grande soddisfazione per le misure economiche adottate che rendono giustizia anche a un comparto già duramente messo alla prova dalle recente crisi per l’editoria – ha detto – e che rischiava, dopo l’emergenza del nuovo Coronavirus, di restare definitivamente al tappeto».
«Ringrazio il presidente De Luca – ha aggiunto Falco – per aver accolto le istanze presentate a tutela del ruolo di una informazione libera e democratica che, anche in un periodo di estrema difficoltà come quello che stiamo vivendo, sta svolgendo il proprio compito in Campania con sacrifico e professionalità».
«Una misura aggiuntiva rispetto al ‘Cura Italia’ – aggiunge Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania – che rappresenta un importante contributo in un momento di grande difficoltà che vede i giornalisti al lavoro tra grandi sacrifici per informare in ogni attimo il Paese».

Odg Campania ringrazia monsignor Alfano

“Ringrazio monsignor Francesco Alfano a nome di tutti i giornalisti – dice Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine della Campania – per la gratitudine espressa nei confronti della nostra professione impegnata da settimane sul campo e nelle redazioni per raccontare il Coronavirus e a contrastare le fake news”. In un videomessaggio l’arcivescovo della diocesi di Sorrento-Castellammare afferma: “Dico grazie a te giornalista. Quanto abbiamo bisogno del tuo lavoro spesso nascosto ma assai prezioso, oggi in modo speciale. Siamo stati catapultati tutti dalla piazza reale a quella virtuale. Tutti sui social. Tu ci vieni in aiuto, ci metti per la strada. Ci devi stimolare a saper distinguere le notizie vere da quelle false, le notizie buone da quelle cattive. A non farci prendere dall’ansia, dalla confusione. Siamo nelle tue mani. Abbiamo bisogno del tuo aiuto. “Quello che fai è prezioso perché ci permetti di riprendere fiato, di guardare in avanti e aiutarci a vicenda. Benedico il tuo lavoro e invoco la benedizione del Signore perché quello che stai facendo vada a vantaggio di tutti – conclude mons. Alfano – aiuti tutti a guardare la realtà in modo più pacato e oggettivo e ci permetta di costruire assieme un domani migliore”.

“Parole importanti all’indirizzo della nostra categoria – ha aggiunto Salvatore Campitiello, consigliere regionale dell’Ordine dei giornalisti e vicepresidente dell’Assostampa –  Soprattutto oggi in cui viviamo un momento storico delicato per l’emergenza coronavirus e che ci vede impegnati a svolgere con le tante difficoltà il compito di informare con la dovuta attenzione l’opinione pubblica. Con una vena di orgoglio voglio ricordare che Sua Eccellenza Francesco Alfano è figlio della Valle del Sarno ed ha iniziato la sua missione di fede come parroco nella sua città natale di Nocera Inferiore e suo fratello Mario ha musicato La Canzone del Giornalista, parole di Franco Russo, presentata al Cnog ed al Premio Giornalistico Mimmo Castellano alcuni anni fa”.

Formazione con Cucchi e Coppola, rinviato il corso

Il corso di formazione per giornalisti con Riccardo Cucchi e Gianfranco Coppola sul tema “Radiogol. Le emozioni del calcio alla radio. Informazione, storia e sport: i 60 anni di Tutto il calcio minuto per minuto” in programma sabato 7 marzo all’Auditorium di Pagani è rinviato a data da destinarsi.

La decisione è stata presa dall’Ordine dei giornalisti e dall’Assostampa Campania Valle del Sarno in seguito alle ulteriori restrizioni decise dal governo e dopo diverse segnalazioni di colleghi preoccupati per l’emergenza sanitaria che stiamo attraversando.

Cucchi e Coppola a Pagani: formazione su “Radiogol. Le emozioni del calcio alla radio. Informazione storia e sport: i 60 anni di Tutto il calcio minuto per minuto”

“Radiogol. Le emozioni del calcio alla radio. Informazione storia e sport: i 60 anni di Tutto il calcio minuto per minuto” è il tema del corso di formazione per giornalisti in programma sabato 7 marzo a partire dalle 9.45 a Pagani.

L’appuntamento è nella Sala Tommaso Maria Fusco dell’Auditorium di Pagani, in piazza Sant’Alfonso.

L’evento è organizzato dall’Ordine dei giornalisti nazionale e della Campania con l’Assostampa Campania Valle del Sarno con il patrocinio del Comune di Pagani.

Il momento di formazione – aperto al pubblico e non solo ai giornalisti iscritti al corso per i crediti formativi – sarà l’occasione per onorare i sessant’anni di storia della popolare trasmissione sportiva radiofonica di Radio1. Tutto il calcio minuto per minuto nasce il 10 gennaio 1960 e il fascino dell’informazione sportiva radiofonica resiste ai tempi, nonostante l’avvento della televisione e dei nuovi media.

A discuterne ci sarà una storica voce della trasmissione e delle cronache sportive, Riccardo Cucchi, assieme a Gianfranco Coppola, redattore capo vicario di Rai3 Campania.
Prima delle relazioni, in calendario ci sono i saluti del sindaco ff di Pagani, Anna Rosa Sessa, del presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, del vicepresidente Mimmo Falco, del consigliere regionale Salvatore Campitiello e del presidente dell’Assostampa Barbara Ruggiero. Modera: Danilo Sorrentino.
L’evento vale 4 crediti formativi per gli iscritti all’Ordine dei giornalisti.

“Le parole non sono pietre”, al via le iscrizioni per il corso di formazione

A partire da oggi, 2 gennaio, è possibile iscriversi al corso di formazione sul tema “Le parole non sono pietre, il Decalogo della Carta di Assisi”, in programma il 25 gennaio a Nocera Inferiore. Le iscrizioni sono possibili, come sempre, solo ed esclusivamente tramite piattaforma Sigef entro il 23 gennaio.
Ricordiamo, inoltre, che nel 2020 prende il via un nuovo triennio formativo e che a partire da quest’anno la formazione è obbligatoria anche per gli iscritti all’Ordine nel 2019.

Scambio di auguri in Curia a Nocera

Nella giornata di ieri, sabato 21 dicembre, una rappresentanza della nostra associazione – composta dal presidente Barbara Ruggiero, dal tesoriere Giuseppe Calabrese e dal consigliere Brigitte Esposito – ha presenziato al tradizionale scambio di auguri natalizi al Palazzo vescovile di Nocera Inferiore con il Vescovo della Diocesi di Nocera-Sarno, Mons. Giuseppe Giudice, e i giornalisti del territorio. Un momento di riflessione e confronto anche sulla professione giornalistica prima del Santo Natale.

Riconoscimento per Petrucciani

Giuseppe Petrucciani tra Pino Blasi ed Ottavio Lucarelli (foto Rosario Oliva)

Un riconoscimento particolare  in qualità di socio storico dell’Unione Cattolica Stampa Italiana. Giuseppe Petrucciani, presidente dei Revisori dei Conti della nostra Assostampa, è stato premiato qualche giorno fa ad Avellino, al termine del convegno sul tema “La comunicazione di Papa Francesco. Il messaggio deontologico del Pontefice”.
Nel suo breve intervento, Petrucciani  ha ringraziato il Presidente Pino Blasi, elogiando la sua gestione dell’Ucsi regionale.

 

“Diritto alla verità e deontologia: dalla strage di via D’Amelio al giustizialismo mediatico”, al via le iscrizioni per il corso

A partire da oggi sono aperte le iscrizioni per il corso di formazione per giornalisti sul tema “Diritto alla verità e deontologia: dalla strage di via D’Amelio al giustizialismo mediatico” in programma il prossimo giovedì 7 novembre alle  ore 15 presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno.
La partecipazione al corso della durata di 4 ore dà diritto a 6 cfu.
Le prenotazioni al corso possono essere effettuate, come per il passato, solo ed esclusivamente tramite la piattaforma SIgef.

Domenica a Pagani l’intitolazione della tribuna stampa dello stadio a Raffaele Ianniello

 

Pagani non dimentica di onorare i suoi figli migliori. Su input dell’Assostampa Campania Valle del Sarno, l’amministrazione comunale e la Paganese calcio hanno inteso dedicare la tribuna stampa alla memoria del giornalista Raffaele Ianniello, storico corrispondente del quotidiano Il Mattino. 

La targa sarà scoperta domenica 13 ottobre alle ore 16.45, prima dell’inizio del match tra Paganese e Avellino. L’intitolazione della tribuna stampa era stata decisa nel 2007 con la delibera di giunta n.116 del 3 maggio dall’allora amministrazione comunale. 

Raffaele Ianniello, classe 1911, decano dei giornalisti locali, laureato in Scienze diplomatiche e consolari all’Università di Napoli, amava scrivere d’arte. Le sue passioni erano la filosofia, la storia, la pittura, ma nel suo cuore, in ambito calcistico, c’era la Paganese.  Oltre a collaborare per più di quarant’anni per Il Mattino, Ianniello ha rivestito anche il prestigioso ruolo di Direttore dell’Archivio Storico del Banco di Napoli.

L’intitolazione della rinnovata tribuna stampa rende onore alla sua degna personalità e ai ruoli che ha interpretato nel suo percorso terreno e rappresenta un atto d’amore della città di Pagani che lo ha riconosciuto cittadino illustre, fulgido esempio da seguire per il suo amore sconfinato verso la famiglia, il lavoro, la cultura e lo sport. 

L’impegno per onorare la memoria di personaggi illustri della nostra terra continua a Pagani con la proposta di intitolazione della “sala lavoro” interna alla sala stampa “Salvatore Scarano” alla memoria del compianto Ninì Cesarano, scomparso prematuramente nel 2010. 

La deontologia del giornalista e i linguaggi dell’informazione, al via le iscrizioni per il corso di formazione

A partire da oggi sono aperte le iscrizioni per il corso di formazione per giornalisti sul tema “La deontologia del giornalista e i linguaggi dell’informazione” in programma il prossimo giovedì 31 ottobre alle ore 15 presso l’Aula Consiliare del Comune di Castel San Giorgio. L’evento formativo coincide con la IX edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano”.
La partecipazione al corso della durata di 4 ore dà diritto a 6 cfu.
Le prenotazioni al corso possono essere effettuate, come per il passato, solo ed esclusivamente tramite la piattaforma SIgef.