Emozioni culturali: premiati Falco e don Patriciello. Premio Surrentum a Di Somma e Di Prisco

Emozioni culturali ad Albori di Vietri sul Mare (SA). Lo scorso 3 settembre, in occasione della dodicesima edizione del Premio Letterario Nazionale “Borgo Albori”, organizzato dall’Associazione “Joseph Beuys e oltre” insieme al comune di Vietri, sono stati premiati il nostro Mimmo Falco, presidente del Movimento Unitario Giornalisti (Mugi), e don Maurizio Patriciello.
La manifestazione si è svolta sul sagrato della Chiesa Parrocchiale di Santa Margherita di Antiochia ad Albori.

—–

I colleghi Nino Di Somma (foto) e Luigi Di Prisco sono i vincitori della tredicesima edizione di poesia narrativa del Premio “Surrentum”.
foto-nino-di-somma

28 giorni, storie di madri: lunedì scorso la presentazione a Scafati

IMG_5500

Da sin: il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti; il presidente della commissione cultura del comune scafatese, Brigida Marra; il presidente dell’Assostampa Valle del Sarno, Salvatore Campitiello; l’autrice del libro, Francesca Cutino; l’editore Lucia De Cristofaro, il giornalista Alfredo Salucci e la presentatrice Lia Cutino

Lunedì 4 gennaio a Scafati è stato presentato il libro “28 giorni – storie di madri”, opera prima di Francesca Cutino.
“28 giorni – storie di madri” è una raccolta di avventure ispirate da storie reali di vita vissuta, di mamme che hanno scelto la condivisione alla reticenza, ascoltate per caso, durante una visita dal ginecologo o al mare, sotto l’ombrellone. È un libro di cuore, che accarezza il cuore di chi ha provato la gioia immensa di essere madre, con tutto il proprio amore e la voglia di raccontarsi”: è questo e tanto altro ciò che riserva ai propri lettori Francesca Cutino con la sua prima opera “28 Giorni – Storie di Madri”. Una serie di racconti struggenti ed appassionati, capaci di far entrare il lettore nella mente di tante madri, condividendone gioie, ansie, paure e felicità.
In occasione della prima presentazione ufficiale, presso la Biblioteca “F. Morlicchio” di Via Galileo Galilei a Scafati, hanno discusso del tema: l’autrice, già giornalista pubblicista ed oggi responsabile della comunicazione presso diverse Commissioni Consiliari della Regione Campania, la giornalista e scrittrice Lucia de Cristofaro, Presidente della Albatros Edizioni e il dottore Alfredo Salucci, giornalista. Ha moderato l’incontro la giornalista Lia Cutino.
Sono intervenuti, inoltre, il sindaco di Scafati Pasquale Aliberti, il presidente della commissione cultura del comune di Scafati Brigida Marra, e del Presidente Assostampa Valle del Sarno Salvatore Campitiello, tutti entusiasti di questo esordio letterario. L’evento, infatti, è stata anche un’occasione per conoscere meglio la Cutino nella sua veste letteraria, intenta a raccontare con il suo “28 Giorni – storie di madri” uno spaccato di realtà familiari, fra riflessioni sulla vita e su quello che ogni giorno ci circonda. Nascita, amore, istinto materno ed emozioni anche contrastanti sono gli ingredienti di un’opera che coinvolge il lettore fino all’ultima pagina, tocco magistrale di una madre e scrittrice vera per un’altra grande storia firmata Albatros Edizioni.

Premio Albatros Cultura alla giornalista Floriana Longobardi

Floriana Longobardi Premio Speciale Albatros 2015-2La collega Floriana Longobardi (foto) è stata premiata sabato scorso in occasione della Tredicesima Edizione del Premio Albatros. A Floriana è stato assegnato il Premio Speciale alla Cultura.
“Per aver raccontato con puntuali pagine di cronaca le problematiche del territorio campano, grazie ad un giornalismo trasparente e sensibile rispetto ad un ambiente da tutelare e preservare e ai drammi umani del palcoscenico della vita”.
Queste le motivazioni, trascritte sull’attestato di merito, per l’assegnazione del prestigioso riconoscimento alla «sempre attenta e puntuale giornalista campana, firma de “Il Mattino”, Floriana Longobardi». Premiatore: il giornalista e scrittore, componente del consiglio direttivo dell’Assostampa Alfredo Salucci.

Grande successo per la Tredicesima edizione Premio Albatros 18/04/2015
Premio Internazionale Poesia, Narrativa e Arte

Nomi di fama mondiale quelli insigniti del Premio Speciale Cultura dalla Albatros Edizioni in occasione della XIII Edizione del Premio Albatros, tenutosi lo scorso sabato 18 aprile presso la prestigiosa “Sala Scarlatti” del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli. Tra i premiatori presenti all’evento, la Responsabile della Fondazione Montalcini Giuseppina Tripodi e il Presidente UNAMS Dora Liguori. Nell’occasione, riconoscimento al Console dell’Ucraina Serghiy Kosazevskyy a conferma del sodalizio tra Albatros e Unicef.
I nomi dei premiati sono stati scelti dai lettori di Albatros Magazine italiani e stranieri, oltre che da una Giuria di esperti, con il placet del Presidente del Premio Lucia de Cristofaro, Presidente onorario Margherita Dini-Ciacci, da anni Presidente UNICEF Campania, del Vice Presidente Yvonne Carbonaro e del Segretario Maresa Galli.
Tra gli assegnatari del riconoscimento di quest’anno, Giorgio Pasotti, grande protagonista del cinema italiano, con una carriera di tanti successi anche in televisione ed a teatro; Kledi Kadiu, artista dall’indiscussa professionalità e talento, tra i “pionieri” dell’arte coreutica in tv, cosa che lo ha reso esempio per le generazioni future; l’attrice Bianca Guaccero, nota al pubblico per tante bellissime interpretazioni, dalla fortunata serie tv Capri a tanti ruoli anche per cinema e teatro; Dante Maffia, candidato al Premio Nobel per la Letteratura, sopraffino cultore di prosa e poesia; Marc Innaro, da anni corrispondente Rai con innumerevoli servizi e reportage dall’Africa all’Est Europa, la scrittrice e giornalista Elvia Grazi, autrice dell’emozionante romanzo “Lasciami contare le stelle”, nei primi posti delle classifiche dei romanzi più letti in Italia; il celebre paroliere Salvatore Palomba, autore di testi che hanno segnato la tradizione musicale italiana, collaborando con grandi quali Domenico Modugno, Sergio Bruni e Mina; Fausta Vetere e Riccardo Sfogli, colonne portanti della Nuova Compagnia di Canto Popolare; il maestro Antonio Turco che attraverso la sua opera con i detenuti da anni lavora per il loro completo recupero attraverso il teatro con la compagnia “Stabile assai” della casa di reclusione di Rebibbia; Sebastiano Somma, attore che si destreggia abilmente tra performance cinematografiche, televisive e teatrali; Eugenio Grandinetti, uno dei più grandi imprenditori italiani, con aziende che esportano in tutto il mondo collaborando con i più grandi marchi internazionali; il Dr. Ersilio Trapanese, eccellenza del settore medico con alle spalle anni di carriera professionale incentrati sulla centralità della cura del paziente e della ricerca; la Dr. ssa Carmela Russo, ricercatrice già assegnataria della prestigiosa Bernard Lewis Fellowship, a Los Angeles, per i suoi studi sulla combustione; la sempre attenta e puntuale giornalista, firma de “Il Mattino”, Floriana Longobardi .
Come già nelle passate edizioni, il Premio Albatros 2015 gode del Patrocinio della Regione Campania, dell’UNICEF Campania, dell’AICS – Associazione Italiana Cultura e Sport, dell’Association de la Presse étrangèr, dell’Associazione Radici e dell’Associazione Giornalisti Valle del Sarno, del forum delle culture Made in Italy.