Il 14 gennaio corso di formazione professionale a Pagani

Sabato 14 gennaio alle ore 9, presso l’Auditorium/Teatro Sant’Alfonso Maria de’ Liguori a Pagani (SA), in piazza Sant’Alfonso n.23, si terrà il corso di aggiornamento professionale gratuito sul tema “Contro la violenza sulle donne e bambini, quale informazione?”.
Sono previste le relazioni dei giornalisti Ottavio Lucarelli, Mimmo Falco, Lucia De Cristofaro, Salvatore Campitiello e Aurora Torre e gli interventi degli avvocati Aniello Cosimato e Marco Avallone. Relazioneranno sul tema anche il professore Giulio Tarro e il Presidente della Corte di Appello di Nocera-Salerno, Iside Russo.
La durata del corso è di 4 ore e ai giornalisti partecipanti (max 300) saranno assegnati 4 crediti formativi. Sarà possibile iscriversi al corso solo ed esclusivamente tramite piattaforma Sigef entro martedì 10 gennaio.

Il ruolo dell’UICI nel sistema dell’informazione: diritto di replica, formazione ieri a San Giorgio a Cremano

Si è svolto ieri presso la Caserma “Cavalleri” sede della Divisione “Acqui” di San Giorgio a Cremano (NA) il corso di aggiornamento professionale gratuito dal titolo “Il ruolo dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti nel sistema dell’informazione: diritto di replica”. Ai saluti del Generale di Brigata Francesco Principe, vice comandante la Divisione, sono seguiti gli interventi di Salvatore Campitiello, presidente Assostampa Campania Valle del Sarno, di Domenico Falco, presidente Movimento Unitario Giornalisti, di Pietro Piscitelli, presidente della Biblioteca “R. Margherita” di Monza, di Salvatore Romano, direttore generale UICI, di Katia Caravello, responsabile nazionale della comunicazione UICI.
In occasione del corso, è stata presente presso la Caserma una unità mobile dell’Unione Italiana Ciechi che ha permesso sia ai giornalisti presenti al convegno e sia ai militari della Divisione di effettuare gratuitamente uno screening visivo.

Informazione religiosa, sabato 26 novembre corso di formazione a Lancusi

Sabato 26 novembre 2016 alle ore 9 – presso l’Oratorio San Giovanni Battista della Parrocchia dei Santi Martino e Quirico a Lancusi, frazione del comune di Fisciano (SA), in piazza Regina Margherita n.10 – si terrà un corso di aggiornamento gratuito sul tema: “L’informazione religiosa nell’anno della Misericordia e nel ricordo di Don Alfonso De Caro“.
Relatori: Ottavio Lucarelli, Mimmo Falco, Pino Blasi, Angelo Scelzo e Salvatore Campitiello.
La durata del corso è di 4 ore e ai giornalisti partecipanti (max 80 posti) saranno assegnati 4 crediti formativi.
L’iscrizione al corso può essere effettuata tramite piattaforma Sigef (iscrizioni aperte dal 16 al 23 novembre).

Per ulteriori informazioni è possibile contattare:
– l’Ordine dei Giornalisti della Campania n. 081 764 2543;
– l’Assostampa Campania Valle del Sarno (presidente Salvatore Campitiello) n. 333 200 9891

Riforma, le preoccupazioni del Comitato Esecutivo dell’Ordine Nazionale dei giornalisti

Il Comitato Esecutivo dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti esprime preoccupazione per le ripercussioni negative della proposta di legge in discussione alla Camera, che prevede un drastico ridimensionamento del Consiglio nazionale.  Si ipotizza la riduzione della composizione del CNOG a 36 consiglieri di cui due terzi professionisti e un terzo pubblicisti e per questi ultimi l’obbligo di una posizione previdenziale da attività giornalistica presso l’Inpgi, privando di diritti alcune migliaia di colleghi che, certamente non per colpa né per scelta, subiscono contratti che prevedono versamenti ad altri istituti di previdenza.
La riforma dell’Ordine è necessaria e lo stesso Consiglio ha formulato delle precise proposte che non riguardano solo il numero dei consiglieri, ma anche l’accesso alla professione, suggerendo soluzioni che valorizzano lo spirito della legge voluta da Guido Gonella, garantendo i diritti di tutti e respingendo ogni disegno discriminatorio.
Invece, in Parlamento arriva una norma, inserita a sorpresa nella proposta di legge sull’editoria, che mette in pericolo  il funzionamento dell’Ordine che non potrebbe più onorare tutti gli adempimenti previsti dalle leggi.  La riduzione del Consiglio nazionale dell’Odg a 36 membri  rischia, inoltre, di creare delle forti penalizzazioni soprattutto per gli Ordini regionali con un minor numero di iscritti come  Abruzzo, Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria,  Marche, Molise, Sardegna, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle d’Aosta, mentre potrebbero avere serie difficoltà (almeno in una delle due rappresentanze) Emilia Romagna, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana e Veneto.
Il Comitato esecutivo ritiene imprescindibile che venga garantita la presenza in Consiglio Nazionale di rappresentanti di tutte le regioni conformemente a quanto avviene in altri di enti di categoria. Ad esempio la Federazione nazionale della Stampa che ha un Consiglio nazionale di 142 membri per meno di 20.000 iscritti; l’Inpgi un Consiglio di 67 membri per circa 58.000 iscritti e la Casagit  un’Assemblea nazionale con 80 membri per 23.497 iscritti. Invece, per l’Ordine dei Giornalisti, che ha 104.021 iscritti, si prevede una paralizzante riduzione del Consiglio a 36 membri.
Il Comitato Esecutivo nel condividere la preoccupazione espressa da 17 vicepresidenti di Consigli regionali, ritiene discriminatorio un rapporto di rappresentanza così punitivo nei confronti dei Pubblicisti:  rappresentano il 70 per cento degli iscritti all’Ordine, sono quelli che hanno maggiore necessità di tutele,  rivendicano il diritto ad un’equa rappresentanza e non accettano di diventare solo i sovvenzionatori dei Consigli Regionali e Nazionale dell’Ordine.
Quel che occorre è una riforma organica e non uno spot per assecondare i disegni di chi si illude di impadronirsi dell’Ordine per mettere anche questo organismo al servizio degli editori, come è stato già fatto in altre sedi vanificando ogni istanza sindacale. (fonte http://www.odg.it)

Approvato dal  Comitato Esecutivo con il voto contrario del tesoriere Nicola Marini

Deontologia e progettazione scolastica: formazione il 27 febbraio a Nocera

Sabato 27 febbraio 2016 (ore 9/13) si terrà il seminario gratuito di aggiornamento per giornalisti sul tema “La deontologia nella tecnica della progettazione scolastica”. Il corso – che dà diritto all’acquisizione di 6 crediti formativi – è organizzato dall’Ordine dei giornalisti della Campania in collaborazione con l’Assostampa Campania Valle del Sarno.
A relazionare sul tema ci saranno i giornalisti Annamaria Bove, Annamaria Riccio, Salvatore Campitiello e Mimmo Falco.
Il seminario si terrà presso l’Auditorium della Parrocchia di San Giovanni Battista a Nocera Inferiore (SA), in via Cicalesi n.86 (alle spalle della sede Inps di Nocera Inferiore).
Sarà possibile iscriversi al corso dal 10 al 24 febbraio solo ed esclusivamente tramite piattaforma Sigef

L’Assostampa informa

Sono in riscossione fino al 31 gennaio le quote annuali dell’Ordine dei giornalisti 2016. L’Assostampa Campania Valle del Sarno, come per gli anni passati, si rende disponibile al versamento delle quote per conto di chi ne faccia richiesta. Chi fosse interessato è pregato di contattare il presidente Salvatore Campitiello al più presto e sicuramente non oltre il 28 gennaio p.v. per ovvi motivi di organizzazione.

Sabato 23 gennaio 2016 dalle ore 9.00/13.00, presso la Cattedrale di San Prisco in via Vescovado a Nocera Inferiore (SA), si terrà un corso di formazione per giornalisti sul tema “La deontologia giornalistica con il Giubileo della comunicazione, tra l’informazione che non giudica e la Misericordia ai tempi di internet, radio e tv”. Ai partecipanti saranno assegnati 6 crediti formativi. Sarà possibile effettuare l’iscrizione al corso a partire da giovedì 14 gennaio.

Il 1 gennaio 2016 è entrata in vigore la normativa di legge che prevede l’obbligo formativo anche per i nuovi iscritti all’Ordine dei giornalisti. Ricordiamo a coloro che non lo avessero ancora fatto che per l’iscrizione ai corsi è propedeutica la registrazione alla piattaforma Sigef (https://sigef-odg.lansystems.it/sigef/)

“Disostruzione delle vie respiratorie, quale informazione”: convegno a Castel San Giorgio

Sabato 28 novembre 2015 alle ore 9.30 presso la sala convegni di Villa Calvanese in Lanzara di Castel San Giorgio (SA) si terrà l’incontro di formazione sul tema “La disostruzione delle vie respiratorie, quale informazione”. Il convegno è organizzato dall’Ordine dei giornalisti della Campania in collaborazione con l’Associazione dei giornalisti Campania Valle del Sarno.
Nel programma della mattinata, dopo i saluti istituzionali del sindaco di Castel San Giorgio, Pasquale Sammartino, e quelli del consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Salvatore Campitiello, sono previste le relazioni di:
Gabriele Ferrante, medico e giornalista pubblicista, direttore del corso;
Francesco Pipola, medico, istruttore;
Daniela Di Iasi, medico e tutor.
Presenta la giornalista Anna Cicalese.

L’Assostampa informa

COMUNICAZIONI IMPORTANTI

FORMAZIONE GIORNALISTI, TOLTO L’OBBLIGO DELLA PEC PER IL CORSO ON LINE DI DEONTOLOGIA
Tolto l’obbligo della Pec per il corso nazionale di deontologia on line. Il vincolo della Posta Elettronica Certificata era stato inserito inizialmente per fare in modo che i giornalisti si adeguassero alla normativa che vuole che tutti gli iscritti all’albo dispongano di un indirizzo di posta certificata. Successivamente, l’Ordine Nazionale dei Giornalisti ha inteso togliere anche questo piccolo impedimento che avrebbe potuto rappresentare un ostacolo per chi voleva seguire il corso ma non era dotato di Pec.
Per maggiori informazioni: http://www.adginforma.it/prima-pagina-mainmenu-14/giornalismo- mainmenu-47/4659-formazione-giornalisti-tolto-lobbligo-della-pec-per-il-corso-online-di- deontologia.html

ODG CAMPANIA, PEC GRATUITA PER GLI ISCRITTI
Grazie a un accordo con la società Webloom, l’Ordine dei Giornalisti della Campania offre da oggi a tutti i suoi iscritti, gratis per dodici mesi, il servizio di Posta elettronica certificata. Per ottenere la Pec bisogna collegarsi al sito http://www.webloom.it, indicare numero di tesserino e codice fiscale seguendo le istruzioni. Per informazioni o assistenza Webloom è a disposizione via mail (segreteria@webloom.it) o al numero 06-78851272. Ricordiamo che la Pec, utilizzabile anche a fini personali, è obbligatoria per legge per tutti gli iscritti agli Ordini professionali. La casella di posta elettronica ha valore di raccomandata tradizionale. Al termine del primo anno ogni giornalista potrà decidere liberamente di rinnovare per altri dodici mesi il servizio al costo di 2,50 euro + Iva.

L’ASSOSTAMPA VALLE DEL SARNO ADERISCE AL MOVIMENTO UNITARIO GIORNALISTI
La nostra Assostampa aderisce al Movimento Unitario Giornalisti, nuovo soggetto sindacale presentato a Napoli lo scorso 24 luglio. Il Movimento si propone come punto di aggregazione tra le realtà territoriali già esistenti e ha, tra l’altro, l’obiettivo di mettere a disposizione della categoria una serie di servizi (assistenza legale, fiscale, convenzioni con assicurazioni, medici, palestre…).
Il presidente dell’Assostampa, Salvatore Campitiello, nel suo intervento, davanti ad una folta platea di colleghi, ha parlato, tra le altre cose, di “una ristrutturazione necessaria dalle fondamenta, in un momento storico in cui le umiliazioni per i giornalisti precari sono tante e in cui editori senza scrupoli hanno deciso di calpestare la nostra dignità”.
Per maggiori dettagli, clicca qui

ODG CAMPANIA, CHIUSURA UFFICI
Gli uffici dell’Ordine della Campania saranno chiusi per ferie dal 6 al 29 agosto 2014.

PROSSIMI CORSI DI FORMAZIONE GIORNALISTI PRESSO VILLA CALVANESE
I prossimi Corsi di Formazione Professionale per Giornalisti che si terranno presso la sede dell’Assostampa Campania Valle del Sarno sita in Villa Calvanese di Castel San Giorgio (SA), sono stati programmati per lunedì 27 ottobre ore 16,30 e sabato 15 novembre 2014 ore 9,00.


Diffamazione a mezzo internet e Carta di Treviso, seconda giornata di formazione per giornalisti


Diffamazione a mezzo internet e Carta di Treviso. Sono stati questi i temi trattati nel corso della giornata di formazione professionale per giornalisti che si è svolta a Palazzo Calvanese di Castel San Giorgio, sede dell’Assostampa Campania Valle del Sarno.
Nel corso della mattinata di studio, il professore Mario Ianulardo – docente universitario, insegnante presso la Scuola di Polizia Giudiziaria a Milano, già in forza alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, autore di diverse pubblicazioni apprezzate in campo internazionale sul tema dei reati informatici – ha relazionato a un’attenta platea di circa 150 colleghi sui reati informatici.
La mattinata di formazione, come per lo scorso 7 giugno, è stata organizzata dall’Assostampa Campania Valle del Sarno, presieduta da Salvatore Campitiello, di concerto con l’Ordine nazionale e regionale dei Giornalisti.
Nella seconda parte della mattinata, dopo i saluti del sindaco Longanella, Salvatore Campitiello, consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, ha relazionato sulla Carta di Treviso e sull’importanza di tutelare i minori quando si fa informazione. Con la proiezione di un filmato, Campitiello ha sommariamente percorso le tappe di una delle vicende, quelle di Serena Cruz, emblematiche per quello che riguarda i diritti dei minori coinvolti nei fatti di cronaca.