Informazione e violenza di genere, se n’è discusso sabato ad Angri

Informazione e violenza di genere. Se n’è discusso sabato 4 marzo ad Angri, in occasione del corso di aggiornamento gratuito professionale per giornalisti organizzato e promosso dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti, dall’Ordine dei giornalisti della Campania in collaborazione con l’Assostampa Campania Valle del Sarno.
L’incontro, che si è svolto presso la Casa del Cittadino in piazza Doria ad Angri, ha visto la partecipazione di numerosi giornalisti.
Nel corso della mattinata, dopo il saluto del sindaco del Comune di Angri Cosimo Ferraioli, si sono susseguiti gli interventi di Ottavio Lucarelli, Salvatore Campitiello, Lucia De Cristofaro, e Pippo della Corte. Sul tema hanno relazionato Anna Malinconico, docente universitaria, esperta in prevenzione della violenza di genere, Agnese Rocca, psicologa del gruppo centro antiviolenza e Raffaella D’Antuono psicoterapeuta e giornalista.
Il presidente Salvatore Campitiello ha concluso il convegno illustrando ai presenti il “Decalogo del giornalista sulle problematiche della violenza di genere”, approvato a dicembre dal Consiglio nazionale dell’Ordine. “Il documento – ha sottolineato Campitiello – richiama il giornalista all’uso del linguaggio corretto, cioè rispettoso della persona, scevro di pregiudizi e stereotipi, a un’informazione precisa e dettagliata utile alla comprensione della vicenda, delle situazioni, della loro dimensione sociale”.
Nel corso della manifestazione, l’Assostampa ha consegnato riconoscimenti a Giovanni Selvino e Vito Pinto, rispettivamente per i loro 28 e 38 anni di iscrizione all’Ordine dei giornalisti. Ricordato anche il dottor Enzo Campanile, un professionista di Angri scomparso recentemente, che ha sempre profuso notevole impegno in favore dell’Assostampa.

A questo link sono disponibili le foto (scattate da Paolo Novi):

http://www.facebook.com/pg/Eventi-Comune-di-ANGRI-721089021293603/photos/?tab=album&album_id=1255387581197075

“Giornalismo e violenze di genere: quali comportamenti”, formazione ad Angri il 4 marzo

Sabato 4 marzo alle ore 9 presso la Casa del Cittadino in piazza Doria ad Angri (SA) si terrà il corso di aggiornamento gratuito sul tema “Giornalismo e violenze di genere: quali comportamenti”.
Previsti gli interventi dei giornalisti Ottavio Lucarelli, Mimmo Falco, Lucia De Cristofaro, Pippo Della Corte, Raffaella D’Antuono e Salvatore Campitiello. Sul tema relazioneranno Anna Malinconico, docente universitaria, esperta in prevenzione della violenza di genere, e Agnese Rocca, psicologa gruppo centro antiviolenza.
La durata del corso è di 4 ore. Ai giornalisti partecipanti (max 90) saranno assegnati 4 crediti formativi.
Sarà possibile iscriversi al corso, tramite piattaforma Sigef, da domani 22 febbraio e fino a mercoledì 1 marzo.
Nei pressi della Biblioteca è disponibile il parcheggio presso l’area ex MCM, raggiungibile da via Cotoniere o anche da via Risi.

Successo per il corso su deontologia e responsabilità penale dell’informazione on line

Ha riscosso successo e incontrato molti pareri favorevoli il corso di aggiornamento di sabato scorso sul tema “Confini tra deontologia e responsabilità penale dell’informazione su internet”.
Riportiamo di seguito il link all’articolo di Sigismondo Nastri, giornalista pubblicista e poeta:
Una medaglia in riconoscimento di una passione, il giornalismo, che mi accompagna da oltr sessant’anni.

Un dicembre ricco di premi per i giornalisti

Il mese di dicembre è stato ricco di premi per i giornalisti.
Ecco tutte le premiazioni che hanno riguardato colleghi ed amici.

A Pagani si è svolta lo scorso 27 dicembre la Quarta edizione del premio impegno “Peppe Caso”. La manifestazione, organizzata dall’Associazione Culturale e Musicale “Vierse”, e fortemente voluta dal figlio di Peppe Caso, Giovanni, si è svolta presso l’Auditorium Sant’Alfonso Maria de’ Liguori.
Per la sezione giornalisti, sono stati consegnati riconoscimenti:
– alla memoria di Salvatore Scarano
– allo scrittore Roberto Ritondale
– alla carriera a Salvatore Campitiello

premio-caso-1

premio-caso-2


XIII Edizione del Premio Angri, ideato e diretto da Giuseppe Novi
Nell’occasione, il presidente dell’Assostampa, Salvatore Campitiello, è stato invitato a premiare la testata giornalistica Angri News per la categoria “informazione locale”. La redazione è composta da Luigi D’Antuono (direttore responsabile), Giuseppe Afeltra (redattore) e Jean Franck Parlati (reporter).

foto-5premio-2016citta-angri


Nel convento francescano di Lustra, si è svolta la IX edizione del premio di giornalismo ‘Giuseppe Ripa’, organizzato dalla Pro-Loco San Martino Cilento (Laureana C.), attenta a promuovere il territorio e le sue meraviglie.
Al timone della serata Silvio Cossa, affiancato dal presidente della Pro-Loco, Angelo Niglio
Nell’occasione, sono stati premiati i giornalisti: Guido Carione, Giuseppe Conte, Francesco Grillo, Barbara Kornfeld, Antonietta Nicodemo, Vincenzo Pepe, Ornella Trotta e Clemente Ultimo.
fb_img_1481540668345

Mimmo Castellano, la forza del giornalismo: la presentazione del volume

Si è svolta lunedì mattina, presso l’Emeroteca Tucci di Napoli, la presentazione del libro “Mimmo Castellano – La forza del giornalismo”, curato da Salvatore Campitiello e da Elia Fiorillo, edito da Realtà Sannita.
Presenti alla manifestazione il presidente del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti, Ottavio Lucarelli, e il presidente del Movimento Unitario Giornalisti, Mimmo Falco.
Nelle foto, alcuni momenti della mattinata

Questo slideshow richiede JavaScript.

Premio Castellano, il resoconto della Sesta edizione

ceramica-premioOggi più che mai è fondamentale che i giornalisti restino uniti nelle battaglie per la tutela della professione. Un invito, un monito rivolto a tutti, alla stregua del famoso “affasciamoci” con cui Mimmo Castellano invitava tutti gli operatori dell’informazione all’unità. È stato questo il leitmotiv della Sesta edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano”, che si è svolto nell’aula consiliare del comune di Castel San Giorgio.
Alla manifestazione – che intende onorare la memoria di Mimmo Castellano, già vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania e segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana – hanno preso parte rappresentanti nazionali e regionali della categoria.

premio-a-gennaro-sangiuliano

Enzo Iacopino e Mimmo Falco premiano Gennaro Sangiuliano

Nel corso della serata sono stati consegnati riconoscimenti a giornalisti che si sono particolarmente distinti nel panorama dell’informazione nazionale e locale.
Il premio alla carriera è stato consegnato a Gennaro Sangiuliano, vicedirettore Tg1. Ecco l’elenco dei premiati.

premio-a-gaetano-imparato

Alessandro Savoia, Gaetano Imparato, Barbara Ruggiero, Massimiliano Musto e Giuseppe De Caro

premio-a-gianfranco-coppola-n-2

Daniela Apuzza, Gianfranco Coppola e Livio Pastore

Sezione Sport: Gianfranco Coppola, redattore Tgr Campania e Gaetano Imparato, redattore de “La Gazzetta dello Sport”.

premio-al-prof-aurelio-musi-1

Carlo Verna e Gigi Di Mauro consegnano il riconoscimento ad Aurelio Musi

Sezione Cultura: Aurelio Musi, editorialista delle pagine napoletane di “la Repubblica”.

premio-a-don-maurizio-patriciello

Francesco Ferraro e Santino Franchina con don Maurizio Patriciello

Sezione Impegno Sociale: padre Maurizio Patriciello, collaboratore di “Avvenire”.

premio-a-federica-angeli

Ottavio Lucarelli, Federica Angeli e Gianfranco Izzo

Sezione Inchieste: Federica Angeli, redattrice de “la Repubblica”.

premio-a-vania-de-luca

Enzo Iacopino e il vescovo Giuseppe Giudice consegnano il premio a Vania De Luca

14691242_738613409624360_7704870744622564173_o

Attilio Raimondi premiato da Luigi Usai e Mario Orlando

Sezione Rappresentanti di categoria: Attilio Raimondi, componente di Cnog, Fnsi e Inpgi e Vania De Luca, di “RaiNews24” e presidente UCSI.
Quest’anno è stata istituita per la prima volta la sezione “alla memoria”, con riconoscimenti consegnati ai familiari di Vera De Luca, Ugo Di Pace, Francesco Fasolino e Giancarlo Siani.
Nel corso del pomeriggio ci sono stati gli interventi del presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino e del suo vice presidente, Santino Franchina; del presidente del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli; del presidente del Movimento Unitario dei Giornalisti, Mimmo Falco; e del presidente dell’Assostampa Campania Valle del Sarno, Salvatore Campitiello.
Tutti hanno rimarcato l’importanza dell’unità della categoria in un momento particolare per l’informazione e per l’Ordine professionale, alla luce della legge di riforma del settore dell’editoria approvata di recente da Camera e Senato. Partendo dal caso di Federica Angeli, sotto scorta per una serie di inchieste e di denunce fatte dalle colonne de “la Repubblica”, l’attenzione dei relatori è stata incentrata anche sulle continue intimidazioni, minacce e querele temerarie di cui purtroppo i giornalisti sono vittime.
Al termine della serata, Campitiello ha inteso consegnare anche un riconoscimento al Vescovo della Diocesi di Nocera-Sarno, mons. Giuseppe Giudice; all’ex Procuratore della Repubblica di Nocera Inferiore, dott. Gianfranco Izzo; e al tenente colonnello dell’esercito Luigi Usai della Divisione Acqui.
Alla manifestazione – organizzata dall’Assostampa Campania Valle del Sarno con il patrocinio di Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Movimento Unitario Giornalisti, Provincia di Salerno e Comune di Castel San Giorgio – hanno preso parte numerosi consiglieri nazionali e regionali dell’Ordine dei giornalisti e rappresentanti della categoria.
Gli interventi musicali di Marzia De Nardo hanno allietato l’evento, presentato dai giornalisti Daniela Apuzza e Giuseppe De Caro.

Il 12 marzo formazione su Fotografia e giornalismo

Sabato 12 marzo 2016 (ore 9/13) si terrà il corso gratuito di aggiornamento per giornalisti sul tema “Fotografia e informazione”. Il corso – che dà diritto all’acquisizione di 4 crediti formativi – è organizzato dall’Ordine dei giornalisti della Campania in collaborazione con l’Assostampa Valle del Sarno.
A relazionare sul tema – dopo i saluti del sindaco di Sant’Antonio Abate, Antonio Varone e del comandante della stazione dei Carabinieri, Vincenzo Sirico – ci saranno i giornalisti Mimmo Falco, Salvatore Campitiello, Paolo Novi, Mario De Renzis e Carlo Lillini, presidente del Canon Club Campania.
All’incontro – moderato da Brigitte Esposito – parteciperanno anche l’onorevole Gioacchino Alfano, sottosegretario di Stato al Ministero della Difesa, e il senatore Giuseppe Esposito, vicepresidente Copasir.
Il corso si terrà presso la sala congressi del Ristorante Maristella di Sant’Antonio Abate, in via Lettere n.49.
Sarà possibile iscriversi al seminario (max 80 posti) dal 1° al 10 marzo solo ed esclusivamente tramite piattaforma Sigef (https://sigef-odg.lansystems.it/sigef/).

Informazione e Misericordia, giornalisti a raccolta a Nocera Inferiore

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Un’informazione che non giudica. La Misericordia ai tempi di internet, radio e tv”. È questo il tema dell’incontro di formazione per giornalisti che si è svolto sabato nella Cattedrale di San Prisco a Nocera Inferiore, in occasione della ricorrenza di San Francesco di Sales. La mattinata è stata divisa in due parti: nel primo momento c’è stato un confronto anche sugli aspetti deontologici della professione giornalistica; nella seconda parte, invece, un momento di preghiera insieme al Vescovo della Diocesi di Nocera-Sarno, Monsignor Giuseppe Giudice.
A relazionare sul tema dell’informazione e della Misericordia, nella prima parte della giornata c’erano – dopo i saluti del Vescovo e di Salvatore Campitiello, presidente dell’Assostampa – Mimmo Falco, presidente Mugi e Consigliere Odg Campania; Sara Fornaro, giornalista Città Nuova; Cristina Renzi, direttore di Ricerca, e Carlo Chirico, già docente dell’Università di Salerno.
Al termine del convegno, i giornalisti hanno varcato la Porta Santa della Cattedrale e hanno partecipato alla liturgia della Parola, presieduta dal Vescovo. Nel corso della mattinata è stato compiuto anche un gesto di Misericordia concreto: su indicazione della Diocesi, infatti, i giornalisti hanno donato libri per la biblioteca del Polo Oncologico dell’Ospedale “Andrea Tortora” di Pagani. I testi raccolti saranno successivamente portati presso la struttura ospedaliera, per essere collocati in una libreria che l’Ufficio Comunicazioni Sociali regala per l’iniziativa.
Nel corso della mattinata, l’Assostampa ha consegnato anche dei riconoscimenti a giornalisti con oltre venti anni di iscrizione all’Ordine. Le medaglie sono state consegnate a: Luigi Di Mauro, Aurora Torre, Giovanni Savarese, Antonio Corbisiero, Amedeo Santaniello, Andrea Salati, Angelandrea Casale, Antonio De Caro, Gennaro Pane, Raffaele Grimaldi, Plinio Bartiromo, Antonio Siano, Giuseppe Petrucciani.

Ciao Vera, ci mancherai

  Dopo una breve malattia, si è spenta a Napoli la cara esistenza della collega giornalista Vera De Luca. Nulla ha potuto la sua forte fibra nei confronti di un male incurabile che l’ha portata via all’età di 67 anni.
L’Assostampa Campania Valle del Sarno ha avuto l’onore di averla avuta tra i soci fondatori. Il Presidente, il Consiglio Direttivo e tutti i soci, affranti, ne piangono la prematura scomparsa e si stringono al dolore del marito, Harry De Prisco, compagno di vita premuroso e inseparabile, e della figlia Sonia.
Vera De Luca, di origini paganesi, aveva iniziato in giovane età la sua attività giornalistica. Negli anni Settanta aveva cominciato a collaborare con il quotidiano “Roma”. Tra le sue collaborazioni, ricordiamo, tra le tante, quella con il quotidiano “Il Golfo” e “Metropolis”.
Di particolare rilievo anche il suo impegno a favore della categoria: tra i promotori del Movimento Unitario Giornalisti della Campania, era anche Consigliere Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e Vice Presidente dell’Associazione Giornalisti Europei..
I funerali si terranno domani, domenica 3 gennaio, alle ore 10 nella chiesa di San Luigi in via Petrarca a Napoli.