A Napoli parcheggio nelle strisce blu gratis per i giornalisti per tutto il mese di dicembre

Importante comunicazione da parte dell’Ordine dei giornalisti della Campania del presidente Ottavio Lucarelli e del vice presidente Mimmo Falco. 

Parcheggio nelle strisce blu gratis a Napoli per i giornalisti per tutto il mese di dicembre 

Ai fini dell’accesso alle agevolazioni relative alla sosta, gli appartenenti alle categorie individuate dal Comune – tra cui i giornalisti – potranno inviare un’apposita autocertificazione, nella quale riportare la categoria di esenzione ed il numero di targa del veicolo utilizzato, all’indirizzo mail di ANM SpA: infoautorizzazioni@anm.it – NB – Esponete comunque sul cruscotto della vettura il disco auto rilasciato dall’Ordine Giornalisti della Campania

I moduli da compilare sono disponibili qui

Bando per ADDETTO STAMPA Pagani Ambiente: serve trasparenza!

L’azienda speciale “Pagani Ambiente”, con una nota dello scorso 25 ottobre, ha provveduto a rettificare il bando per l’assunzione di un giornalista con il compito di addetto stampa che prevedeva inizialmente un’anomala asta al ribasso più che mortificante per l’intera categoria.
La rettifica, dopo la nostra denuncia, elimina la voce dell’offerta economicamente più vantaggiosa per l’ente ma introduce un criterio di selezione opinabile: la “proposta tecnica in base alle esigenze aziendali”. Si tratta di un criterio di scelta che non tiene minimamente conto del principio della trasparenza. Nel bando, infatti, non si fa alcun cenno ai punteggi minimi e massimi da assegnare ai candidati per titoli, competenze, esperienze e per la “proposta tecnica in base alle esigenze aziendali” che viene richiesta come “offerta” – che sostituisce quella più vantaggiosa per l’ente – da parte dei candidati.
Appare evidente che nella procedura di selezione mancano ancora criteri oggettivi e trasparenti a tutela della categoria.
Il link al bando e alla rettifica: http://www.comune.pagani.sa.gov.it/comunicati/Viewcomunicati.asp?idn=543

No ad assunzioni con aste al ribasso

È mortificante che l’assunzione di un giornalista debba passare per un’asta al ribasso.

Con un avviso pubblico, l’azienda speciale “Pagani Ambiente” ricerca un addetto stampa per il supporto alle attività istituzionali. I requisiti? La laurea, l’iscrizione all’Ordine dei giornalisti, documentata esperienza e un’offerta al ribasso (si parte da un massimo di 4200 euro per sei mesi di lavoro).

Siamo abituati ad aste al ribasso nella libera concorrenze tra imprese per l’affidamento di gare d’appalto; difficile immaginare di applicare queste tecniche alla selezione di personale qualificato. In una congiuntura già poco favorevole per il mondo del giornalismo, bandi come questo costringono i colleghi ad accettare compensi ribassati pur di lavorare.

Come rappresentanti di categoria, non possiamo tollerare lo sfruttamento continuo di una intera categoria professionale: queste notizie offendono oltremodo la dignità e il decoro della professione.

Invitiamo, pertanto, chi di competenza a rivedere l’avviso pubblico in questione, modificando l’art.9 che prevede l’assegnazione dell’incarico all’offerta con più elevato ribasso.

I beni culturali e ambientali tra informazione e silenzio

“I beni culturali e ambientali tra informazione e silenzio” è il tema del corso di formazione per giornalisti che si è svolto venerdì pomeriggio alla Colonia San Giuseppe a Salerno.

L’evento, organizzato in collaborazione anche con la redazione del giornale “Noi ci siamo” di don Nello Senatore, ha visto la partecipazione e gli interventi di diversi esperti in materia di beni culturali tra cui anche Gerardo Pecci, storico dell’arte; Franco Salerno, docente e scrittore; e Alfonso De Nardo, ingegnere.

A chiusura del corso, Salvatore Campitiello, presidente Assostampa e consigliere regionale dell’Ordine dei giornalisti, ha conferito un riconoscimento al giornalista Giuseppe Manzo, da 35 anni nel mondo dell’informazione.

Nella gallery alcune immagini dell’evento:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Risultati elezioni Consiglio nazionale e regionale dell’Ordine dei giornalisti

Grande successo per la lista unitaria “Giornalisti per la Campania” alle elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti (triennio 2017/2020).
Per il Consiglio regionale sono stati eletti i pubblicisti: Mimmo Falco (932 voti), Salvatore Campitiello (874), Massimiliano Musto (832). Per i Revisori dei conti, eletto Francesco Ferraro (811). Al Consiglio nazionale Alessandro Sansoni (859).
Per i professionisti, eletti al Consiglio regionale: Ottavio Lucarelli (509 voti), Titti Improta (416), Paolo Mainiero (407), Vincenzo Esposito (369), Vincenzo Colimoro (353), Pino De Martino (349). Per i revisori dei conti: Francesco Marolda (404) e Concita De Luca (365). Al Consiglio nazionale: Carlo Verna (481) e Antonio Sasso (470).
Il successo elettorale ha visto ancora una volta l’affermazione del nostro presidente, Salvatore Campitiello.

“I nuovi migranti italiani. Una corretta informazione”: corso di aggiornamento il 24 marzo

Venerdì 24 marzo alle ore 9, presso il Palazzo Vanvitelliano di Mercato San Severino sito in Piazza Ettore Imperio, si svolgerà il corso di aggiornamento gratuito sul tema “I nuovi migranti italiani. Una corretta informazione”.
Previsti gli interventi dei giornalisti Ottavio Lucarelli, Gennaro Sangiuliano, Mimmo Falco, Antonio Corbisiero e Salvatore Campitiello. Sul tema relazionano gli esperti: Maria Grazia Moffa, docente universitaria di Sociologia del lavoro e Francesco Palumbo, presidente dei giovani di Confindustria Salerno.
La durata del corso è di 4 ore. Ai partecipanti saranno assegnati 4 crediti formativi.
Sarà possibile iscriversi al corso fino a martedì 21 marzo.

“Giornalismo e violenze di genere: quali comportamenti”, formazione ad Angri il 4 marzo

Sabato 4 marzo alle ore 9 presso la Casa del Cittadino in piazza Doria ad Angri (SA) si terrà il corso di aggiornamento gratuito sul tema “Giornalismo e violenze di genere: quali comportamenti”.
Previsti gli interventi dei giornalisti Ottavio Lucarelli, Mimmo Falco, Lucia De Cristofaro, Pippo Della Corte, Raffaella D’Antuono e Salvatore Campitiello. Sul tema relazioneranno Anna Malinconico, docente universitaria, esperta in prevenzione della violenza di genere, e Agnese Rocca, psicologa gruppo centro antiviolenza.
La durata del corso è di 4 ore. Ai giornalisti partecipanti (max 90) saranno assegnati 4 crediti formativi.
Sarà possibile iscriversi al corso, tramite piattaforma Sigef, da domani 22 febbraio e fino a mercoledì 1 marzo.
Nei pressi della Biblioteca è disponibile il parcheggio presso l’area ex MCM, raggiungibile da via Cotoniere o anche da via Risi.

Successo per il corso su deontologia e responsabilità penale dell’informazione on line

Ha riscosso successo e incontrato molti pareri favorevoli il corso di aggiornamento di sabato scorso sul tema “Confini tra deontologia e responsabilità penale dell’informazione su internet”.
Riportiamo di seguito il link all’articolo di Sigismondo Nastri, giornalista pubblicista e poeta:
Una medaglia in riconoscimento di una passione, il giornalismo, che mi accompagna da oltr sessant’anni.

Deontologia e responsabilità penale dell’informazione, corso a Nocera Inferiore

Da oggi è possibile iscriversi al corso di formazione sul tema “Confini tra deontologia e responsabilità penale dell’informazione su internet”. Il corso si terrà sabato 28 gennaio alle ore 9 presso la Sala parrocchiale di San Giovanni Battista in via Cicalesi n.56 (alle spalle dell’Inps). Le iscrizioni sono aperte fino al 24 gennaio.
All’incontro di formazione sono previste le relazioni dei giornalisti Ottavio Lucarelli, Mimmo Falco e Salvatore Campitiello e degli esperti Antonio Cantelmi e Mario Ianulardo.
La durata del corso è di 4 ore. Ai giornalisti partecipanti saranno assegnati 6 crediti formativi.