Domani l’ottava edizione del Premio Castellano

Si terrà domani alle ore 15, presso l’Aula consiliare del Comune di Castel San Giorgio, l’ottava edizione del “Premio Giornalistico Mimmo Castellano”. La manifestazione – organizzata dall’Associazione della Stampa Campania Valle del Sarno, con il patrocinio del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, del Movimento Unitario Giornalisti, del Comune di Castel San Giorgio e della Provincia di Salerno – ha lo scopo di onorare la memoria del compianto Mimmo Castellano, figura mitica per i giornalisti, scomparso prematuramente dieci anni fa.
Castellano è stato vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania e segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana. Al suo nome sono legati numerosi riconoscimenti a favore della categoria come la legge 150/2000 sulla Comunicazione ed Informazione Istituzionale.
L’edizione di quest’anno, avrà come tema “Violenza sulle donne e tutela delle fasce deboli nei codici e nelle carte deontologiche” che sarà sviscerato nel corso di un dibattito che vedrà impegnati il presidente nazionale del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Verna, il presidente del Consiglio Regionale dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, il presidente del Movimento Unitario dei Giornalisti, Mimmo Falco e altre autorità.
È prevista la partecipazione del sen. Vito Claudio Crimi, Sottosegretario di Stato all’Editoria e all’Informazione.
I premi quest’anno saranno diversi e assegnati a colleghi e operatori dell’informazione che si sono particolarmente impegnati a tutela delle fasce deboli.

I PREMIATI

1) VIVIANA PENTANGELO conduttrice TGRai Basilicata per la sezione giovani

2) MARIA PIA ROSSIGNAUD già docente universitaria in “Giornalismo e divulgazione scientifica” con attenzione allo sviluppo dell’Intelligenza artificiale, direttrice di Media Duemila rivista storicamente dedicata alle tecnologie a supporto dell’essere umano e soprattutto delle fasce più deboli.

3) TONIA CARTOLANO inviata SKY

4) MARIA LAURA MASSA caposervizio TGRai Campania

————————————————

1) PIETRO FERRAIOLI nel ricordo della sua scomparsa

——————————————–

1) DARIO RICCIARDI per la sezione giovani freelance

2) VINCENZO MASSA per l’impegno sociale freelance

3) MARIO PEPE redattore Roma

———————————————————-

1) Gen. ROSARIO CASTELLANO premio speciale per l’attenzione verso il mondo dell’informazione

2) GINO RIVIECCIO premio speciale per la sua brillante attività artistica e giornalistica

————————–

Saranno inoltre omaggiati due giornalisti per il loro impegno professionale:

Raffaella Ferrè ed Elia Fiorillo.

Previsti, infine, gli interventi del dottor Gianfranco Izzo, Procuratore emerito della Repubblica, della professoressa Giovanna Ferraioli, di don Andrea Annunziata e di Lello Marangio.

Presentano il Premio i giornalisti Giuseppe De Caro, Brigitte Esposito e Daniela Apuzza.

Presente la famiglia di Mimmo Castellano.

Il 6 dicembre l’ottava edizione del Premio Giornalistico Mimmo Castellano

Mimmo Castellano

Si terrà giovedì 6 dicembre prossimo alle ore 15, presso l’Aula consiliare del Comune di Castel San Giorgio, l’ottava edizione del premio giornalistico “Mimmo Castellano”. La manifestazione – organizzata anche quest’anno dall’Associazione della Stampa Campania Valle del Sarno, con il patrocinio del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, del Movimento Unitario Giornalisti, del Comune di Castel San Giorgio e della Provincia di Salerno – è oramai un appuntamento fisso per onorare la memoria del compianto Mimmo Castellano, figura mitica per i giornalisti, scomparso prematuramente dieci anni fa.
Come si ricorderà, Castellano è stato vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania e segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana. Al suo nome sono legati numerosi riconoscimenti che la categoria dei giornalisti è riuscita a ottenere in momenti assai delicati della professione.
L’istituzione del premio rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’Assostampa Campania Valle del Sarno che fin dalla costituzione del sodalizio ha inteso in tal modo rendere omaggio all’uomo che deve essere considerato un vero papà per i giornalisti pubblicisti.
L’edizione di quest’anno, che sarà ancora una volta ospitata nell’Aula consiliare del Comune di Castel San Giorgio, sarà presentata dal giornalista RAI, Giuseppe De Caro che si avvarrà della collaborazione delle colleghe Daniela Apuzza e Brigitte Esposito. Il tema di quest’anno, particolarmente sentito, “Violenza sulle donne e tutela delle fasce deboli nei codici e nelle carte deontologiche” sarà sviscerato nel corso di un dibattito che vedrà impegnati il presidente dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna, il presidente del Consiglio Regionale dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, il presidente del Movimento Unitario dei Giornalisti, Mimmo Falco e altre autorità. I premi quest’anno saranno assegnati a colleghi che si sono particolarmente impegnati a tutela delle fasce deboli.
Allieteranno il premio gli intermezzi musicali di Marzia De Nardo.

Premio giornalistico “Mimmo Castellano”, ieri la settima edizione

In una affollata Aula Consiliare del Comune di Castel San Giorgio (SA), alla presenza di Autorità militari, civili e religiose, oltre che di una folta rappresentanza della categoria dei giornalisti, si è tenuta ieri la settima edizione del premio giornalistico “Mimmo Castellano”.
La manifestazione – organizzata anche quest’anno dall’Associazione della Stampa Campania Valle del Sarno, con il patrocinio del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, del Movimento Unitario Giornalisti, del Comune di Castel San Giorgio e della Provincia di Salerno – intende onorare la memoria del compianto Mimmo Castellano, figura mitica per i giornalisti. Come si ricorderà, Castellano è stato vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania e segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana ed è scomparso prematuramente nel 2008.
Il premio giornalistico “Mimmo Castellano” è uno dei fiori all’occhiello dell’Assostampa Campania Valle del Sarno: fin dalla costituzione del sodalizio i soci hanno inteso rendere omaggio a quello che deve essere considerato un vero papà dei giornalisti pubblicisti con un riconoscimento per tutti coloro che si distinguono nel campo dell’informazione.
La settima edizione del Premio è stata presentata dai giornalisti Giuseppe De Caro della Rai di Napoli e dalla freelance Daniela Apuzza.
Non sono mancati, nel corso del pomeriggio, gli spunti di riflessione sul mondo dell’informazione contemporanea. Tutti i giornalisti intervenuti si sono soffermati sull’importanza dell’etica e della deontologia professionale, quanto mai necessarie specie in anni in cui le nuove tecnologie, complici la fretta e la mancata verifica delle notizie, sembrano minare la credibilità della categoria. I convenuti, nei vari interventi, hanno rimarcato la necessità di salvaguardare la qualità dell’informazione, unica risposta da dare alla crisi che attanaglia il settore.

Questi i premiati:
Per la sezione Giovani hanno ricevuto il premio Davide Speranza, collaboratore de “la Città” e Brigitte Esposito, giornalista freelance.
Sezione sport del territorio Giuseppe Della Morte, collaboratore di “Telenuova”, emittente televisiva regionale.
Sezione Uffici stampa, al colonnello dell’esercito Francesco Tirino, responsabile della Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione delle forze operative nell’Italia del sud ed insulare.
Sezione Impegno sociale a monsignor Pasquale  Mocerino, responsabile della comunicazione del santuario di Pompei.
Sezione Impegno di categoria ad Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania.
Sezione giornalismo sportivo donne a Alda Angrisani, vice capo redattore di “Raisport”.
Sezione alla carriera Venanzio Postiglione, vicedirettore del “Corriere della Sera” e a Giuseppe Blasi, presidente UCSI Campania, già responsabile dei “TgRai3” regionali.
Riconoscimenti speciali con medaglia dell’Ordine della Campania all’editore-giornalista Giovanni Fuccio per la pubblicazione del libro “Mimmo Castellano, la forza del giornalismo” e fondatore del quindicinale “Realtà Sannita”; a Franco Russo, fondatore della rivista “Nord-sud”, poeta e  autore del testo “Omaggio ai giornalisti”, una canzone che è stata presentata nel corso del pomeriggio con l’interpretazione del tenore Gaspare Di Lauri; e a Biagio Esposito, collaboratore della “Gazzetta del Sud” da circa 50 anni.
Hanno presenziato alla manifestazione S.E. l’arcivescovo della diocesi Amalfi-Cava de’ Tirreni, mons. Orazio Soricelli, il sindaco di Castel San Giorgio Paola Lanzara accompagnata dal  vice sindaco Giuseppe Alfano, il consigliere della Provincia di Salerno Antonio Rescigno, il generale Carmine De Pascale in rappresentanza della Regione Campania, il Procuratore della Repubblica emerito Gianfranco Izzo, il colonnello dell’esercito Vincenzo Lauro, il direttore dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Ennio Bartolotta.
Al  tavolo dei relatori Mimmo Falco, presidente del Movimento Unitario Giornalisti; Nicola Marini, presidente del Consiglio Nazionale dei Giornalisti; Salvatore Campitiello, presidente dell’Assostampa Campania Valle del Sarno.
La serata è stata allietata dalla violinista Marzia De Nardo. A fine manifestazione la rinomata pasticceria Fatù di Pagani, conosciuta ed apprezzata per i suoi prodotti artigianali in tutto il comprensorio, ha voluto offrire un dolce omaggio alle Autorità presenti.

Premio giornalistico Mimmo Castellano, il 28 settembre la settima edizione

Giovedì 28 settembre 2017 alle ore 15.30, presso l’Aula consiliare del Comune di Castel San Giorgio (SA), si terrà la settima edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano”. La manifestazione – organizzata dall’Assostampa Campania Valle del Sarno, con il patrocinio del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Campania, del Movimento Unitario Giornalisti, del Comune di Castel San Giorgio e della Provincia di Salerno – intende onorare la memoria di Mimmo Castellano, già vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania e segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.
Il premio sarà assegnato a colleghi che nel corso della loro carriera si sono particolarmente distinti nel campo dell’informazione nazionale e locale.
Questa edizione del premio avrà come tema di fondo la tutela della dignità umana e la qualità dell’informazione: sarà posta enfasi sul lavoro di tanti giornalisti che quotidianamente nel loro lavoro sono protagonisti di battaglie di civiltà per la tutela della libertà di informazione. Si tratta di temi che hanno sempre accompagnato la nobile figura di Mimmo Castellano, che ha sempre invitato la categoria dei giornalisti a essere unita e compatta pur nelle diversità d’idee.
Alla manifestazione, oltre a diverse autorità e a consiglieri nazionali e regionali dell’Ordine dei giornalisti, saranno presenti:
- Nicola Marini, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti;
- Ottavio Lucarelli, presidente del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della
Campania;
- Mimmo Falco, presidente del Movimento Unitario dei Giornalisti.
Nel corso della serata sarà presentato anche il libro “Mimmo Castellano – La forza del giornalismo” a cura di Salvatore Campitiello ed Elia Fiorillo, edizioni Realtà Sannita.
Allieteranno il premio gli intermezzi musicali di Marzia De Nardo con siparietto per un “Omaggio ai giornalisti” testo di Franco Russo – musica di Mario Alfano.

Premio Castellano, il resoconto della Sesta edizione

ceramica-premioOggi più che mai è fondamentale che i giornalisti restino uniti nelle battaglie per la tutela della professione. Un invito, un monito rivolto a tutti, alla stregua del famoso “affasciamoci” con cui Mimmo Castellano invitava tutti gli operatori dell’informazione all’unità. È stato questo il leitmotiv della Sesta edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano”, che si è svolto nell’aula consiliare del comune di Castel San Giorgio.
Alla manifestazione – che intende onorare la memoria di Mimmo Castellano, già vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania e segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana – hanno preso parte rappresentanti nazionali e regionali della categoria.

premio-a-gennaro-sangiuliano

Enzo Iacopino e Mimmo Falco premiano Gennaro Sangiuliano

Nel corso della serata sono stati consegnati riconoscimenti a giornalisti che si sono particolarmente distinti nel panorama dell’informazione nazionale e locale.
Il premio alla carriera è stato consegnato a Gennaro Sangiuliano, vicedirettore Tg1. Ecco l’elenco dei premiati.

premio-a-gaetano-imparato

Alessandro Savoia, Gaetano Imparato, Barbara Ruggiero, Massimiliano Musto e Giuseppe De Caro

premio-a-gianfranco-coppola-n-2

Daniela Apuzza, Gianfranco Coppola e Livio Pastore

Sezione Sport: Gianfranco Coppola, redattore Tgr Campania e Gaetano Imparato, redattore de “La Gazzetta dello Sport”.

premio-al-prof-aurelio-musi-1

Carlo Verna e Gigi Di Mauro consegnano il riconoscimento ad Aurelio Musi

Sezione Cultura: Aurelio Musi, editorialista delle pagine napoletane di “la Repubblica”.

premio-a-don-maurizio-patriciello

Francesco Ferraro e Santino Franchina con don Maurizio Patriciello

Sezione Impegno Sociale: padre Maurizio Patriciello, collaboratore di “Avvenire”.

premio-a-federica-angeli

Ottavio Lucarelli, Federica Angeli e Gianfranco Izzo

Sezione Inchieste: Federica Angeli, redattrice de “la Repubblica”.

premio-a-vania-de-luca

Enzo Iacopino e il vescovo Giuseppe Giudice consegnano il premio a Vania De Luca

14691242_738613409624360_7704870744622564173_o

Attilio Raimondi premiato da Luigi Usai e Mario Orlando

Sezione Rappresentanti di categoria: Attilio Raimondi, componente di Cnog, Fnsi e Inpgi e Vania De Luca, di “RaiNews24” e presidente UCSI.
Quest’anno è stata istituita per la prima volta la sezione “alla memoria”, con riconoscimenti consegnati ai familiari di Vera De Luca, Ugo Di Pace, Francesco Fasolino e Giancarlo Siani.
Nel corso del pomeriggio ci sono stati gli interventi del presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino e del suo vice presidente, Santino Franchina; del presidente del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli; del presidente del Movimento Unitario dei Giornalisti, Mimmo Falco; e del presidente dell’Assostampa Campania Valle del Sarno, Salvatore Campitiello.
Tutti hanno rimarcato l’importanza dell’unità della categoria in un momento particolare per l’informazione e per l’Ordine professionale, alla luce della legge di riforma del settore dell’editoria approvata di recente da Camera e Senato. Partendo dal caso di Federica Angeli, sotto scorta per una serie di inchieste e di denunce fatte dalle colonne de “la Repubblica”, l’attenzione dei relatori è stata incentrata anche sulle continue intimidazioni, minacce e querele temerarie di cui purtroppo i giornalisti sono vittime.
Al termine della serata, Campitiello ha inteso consegnare anche un riconoscimento al Vescovo della Diocesi di Nocera-Sarno, mons. Giuseppe Giudice; all’ex Procuratore della Repubblica di Nocera Inferiore, dott. Gianfranco Izzo; e al tenente colonnello dell’esercito Luigi Usai della Divisione Acqui.
Alla manifestazione – organizzata dall’Assostampa Campania Valle del Sarno con il patrocinio di Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Movimento Unitario Giornalisti, Provincia di Salerno e Comune di Castel San Giorgio – hanno preso parte numerosi consiglieri nazionali e regionali dell’Ordine dei giornalisti e rappresentanti della categoria.
Gli interventi musicali di Marzia De Nardo hanno allietato l’evento, presentato dai giornalisti Daniela Apuzza e Giuseppe De Caro.

Premio “Mimmo Castellano” 2016, i nomi dei vincitori

schermata-2016-10-18-alle-08-39-38

mimmo_castellano

Mimmo Castellano

Giovedì 20 ottobre 2016 alle ore 16, presso l’Aula consiliare del Comune di Castel San Giorgio (SA), si terrà la sesta edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano”.
La manifestazione – organizzata dall’Associazione della Stampa Campania Valle del Sarno, con il patrocinio del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Campania, del Movimento Unitario Giornalisti, del Comune di Castel San Giorgio e della Provincia di Salerno – intende onorare la memoria di Mimmo Castellano, già vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania e segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.
Il premio sarà assegnato a prestigiosi colleghi che nel corso della loro carriera si sono particolarmente distinti nel campo dell’informazione nazionale e locale.

I premiati di quest’edizione:

Sezione sport:

Gianfranco Coppola, redattore TGR Campania
Gaetano Imparato, redattore de “La Gazzetta dello Sport”

Sezione cultura:

Aurelio Musi, editorialista delle pagine napoletane de “la Repubblica”

Sezione impegno sociale:

padre Maurizio Patriciello, collaboratore di “Avvenire”

Sezione Inchieste:

Federica Angeli, redattrice de “la Repubblica”

Sezione rappresentanti di categoria:

Attilio Raimondi, membro del Cnog, Fnsi, Inpgi
Vania De Luca, di “RaiNews24” e presidente UCSI

Premio alla carriera:

Gennaro Sangiuliano, vicedirettore Rai Tg1

Saranno, inoltre conferiti, premi alla memoria a Vera De Luca, Ugo Di Pace, Francesco Fasolino e Giancarlo Siani.
La riflessione prevalente e caratterizzante di questa VI edizione sarà incentrata sulla deontologia professionale e sulle continue intimidazioni, minacce, discriminazioni, querele temerarie, esclusioni arbitrarie, aggressioni a giornalisti e a operatori dell’informazione la cui escalation è fortemente preoccupante.
Alla manifestazione, oltre a diversi consiglieri nazionali e regionali dell’Ordine dei giornalisti, saranno presenti:

il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino
il presidente del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli
il presidente del Movimento Unitario dei Giornalisti, Mimmo Falco
il vicepresidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Santino Franchina

Durante la serata sono previsti intermezzi musicali a cura di Marzia De Nardo.

Premio Castellano, ringraziamenti

Nel ringraziare tutti i colleghi che hanno inteso dare risalto alla V Edizione del Premio “Mimmo Castellano” su vari organi di informazione, vi segnaliamo il servizio del Tgr Campania andato in onda oggi (https://www.youtube.com/watch?v=ED8Y1cCoA5E&feature=youtu.be). La notizia della manifestazione è stata pubblicata anche sul sito dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti (http://www.odg.it/content/la-campania-ricorda-con-un-premio-mimmo-castellano).