Ordine giornalisti Campania denuncia il bando per addetto stampa al Comune di Atrani

L’Ordine dei giornalisti della Campania presieduto da Ottavio Lucarelli, su segnalazione dell’Assostampa Valle del Sarno e dell’associazione Cava-Costa d’Amalfi, denuncia il bando per addetto stampa del Comune di Atrani che prevede un pagamento irrisorio di 125 euro al mese. Il bando va immediatamente ritirato e rivisto in base alla legge 150 del Duemila. Da parte delle amministrazioni pubbliche occorre rispetto nei confronti della legge e della nostra professione

Obbligo Pec per gli iscritti all’Ordine dei giornalisti

È in vigore il Decreto Legge n.76/2020 recante “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale” che obbliga gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti, pubblicisti e professionisti, a comunicare alle sedi degli Ordini di appartenenza il proprio indirizzo di Posta elettronica certificata (Pec). Il Decreto prevede la sanzione della sospensione per i giornalisti che non comunicheranno entro 30 giorni il proprio indirizzo di Posta elettronica certificata all’Ordine di appartenenza.

Pertanto, tutti i colleghi che non possiedono ancora una Pec, sono invitati ad attivarla e a comunicarla all’Ordine. La mail per comunicare il proprio indirizzo all’Ordine dei giornalisti della Campania è odgcampania@yahoo.it


Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ha stipulato una convenzione con la società Namirial per dare la possibilità a tutti gli iscritti di dotarsi di una casella di posta elettronica certifica a un prezzo particolarmente conveniente. Il prezzo concordato è di € 4,50 per la durata di tre anni (1,50 per anno) oltre Iva. Le caselle saranno attivate sul dominio pecgiornalisti.it. A questo link   http://attivazione.pecgiornalisti.it  è possibile avviare la procedura per la richiesta della Pec. Per info/assistenza : 199.122.007 – pec@namirial.com

A Nocera tamponi gratis per i giornalisti

TAMPONI PER I GIORNALISTI. 

Il nostro vicepresidente, Salvatore Campitiello, a Nocera Inferiore questa mattina assieme agli operatori dei tamponi Asl. 

Vi ricordiamo che, in riferimento alla richiesta dell’Ordine dei giornalisti della Campania, presieduto da Ottavio Lucarelli, di sottoporre a tampone i giornalisti impegnati nell’informazione sul Covid, e per questo esposti a contatti a rischio, sarà possibile effettuare l’esame anche domani, giovedì 13 agosto, a Salerno, presso la sede direzione generale Asl Salerno – in Via Nizza 146 – a partire dalle ore 09.30.

È sufficiente presentarsi presso la sede indicata e dire che si è lì per il tampone ai giornalisti

Tamponi per i giornalisti

In riferimento alla richiesta dell’Ordine dei giornalisti della Campania di sottoporre a tampone i giornlisti impegnati nell’informazione sul Covid, e per questo esposti a contatti a rischio, vi informiamo che sarà possibile effettuare l’esame:

– mercoledì 12 agosto a Nocera Inferiore, presso la sede del 118, in Via Federico Ricco 60 – Ex sede Asl Salerno 1, a partire dalle ore 08.30

– giovedì 13 agosto a Salerno, presso la sede direzione generale Asl Salerno – in Via Nizza 146 – a partire dalle ore 09.30.

È sufficiente presentarsi presso le due sedi indicate e dire che si è lì per il tampone ai giornalisti

Corecom e Odg Campania soddisfatti delle misure della Regione contro la crisi

«Il PIANO SOCIO ECONOMICO REGIONE CAMPANIA presentato dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è una vera e propria boccata d’ossigeno anche per le microimprese dell’editoria campana e per centinaia di operatori della comunicazione che erano stati lasciati fuori dalle misure governative del decreto ‘Cura Italia’ e che adesso potranno usufruire dei contributi regionali». Lo ha detto Domenico Falco, presidente del Corecom Campania, commentando la presentazione del Piano socio-economico anti-crisi messo in campo dalla Regione Campania con uno stanziamento di 604 milioni di euro.
«Ritengo doveroso esprimere grande soddisfazione per le misure economiche adottate che rendono giustizia anche a un comparto già duramente messo alla prova dalle recente crisi per l’editoria – ha detto – e che rischiava, dopo l’emergenza del nuovo Coronavirus, di restare definitivamente al tappeto».
«Ringrazio il presidente De Luca – ha aggiunto Falco – per aver accolto le istanze presentate a tutela del ruolo di una informazione libera e democratica che, anche in un periodo di estrema difficoltà come quello che stiamo vivendo, sta svolgendo il proprio compito in Campania con sacrifico e professionalità».
«Una misura aggiuntiva rispetto al ‘Cura Italia’ – aggiunge Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania – che rappresenta un importante contributo in un momento di grande difficoltà che vede i giornalisti al lavoro tra grandi sacrifici per informare in ogni attimo il Paese».

Odg Campania ringrazia monsignor Alfano

“Ringrazio monsignor Francesco Alfano a nome di tutti i giornalisti – dice Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine della Campania – per la gratitudine espressa nei confronti della nostra professione impegnata da settimane sul campo e nelle redazioni per raccontare il Coronavirus e a contrastare le fake news”. In un videomessaggio l’arcivescovo della diocesi di Sorrento-Castellammare afferma: “Dico grazie a te giornalista. Quanto abbiamo bisogno del tuo lavoro spesso nascosto ma assai prezioso, oggi in modo speciale. Siamo stati catapultati tutti dalla piazza reale a quella virtuale. Tutti sui social. Tu ci vieni in aiuto, ci metti per la strada. Ci devi stimolare a saper distinguere le notizie vere da quelle false, le notizie buone da quelle cattive. A non farci prendere dall’ansia, dalla confusione. Siamo nelle tue mani. Abbiamo bisogno del tuo aiuto. “Quello che fai è prezioso perché ci permetti di riprendere fiato, di guardare in avanti e aiutarci a vicenda. Benedico il tuo lavoro e invoco la benedizione del Signore perché quello che stai facendo vada a vantaggio di tutti – conclude mons. Alfano – aiuti tutti a guardare la realtà in modo più pacato e oggettivo e ci permetta di costruire assieme un domani migliore”.

“Parole importanti all’indirizzo della nostra categoria – ha aggiunto Salvatore Campitiello, consigliere regionale dell’Ordine dei giornalisti e vicepresidente dell’Assostampa –  Soprattutto oggi in cui viviamo un momento storico delicato per l’emergenza coronavirus e che ci vede impegnati a svolgere con le tante difficoltà il compito di informare con la dovuta attenzione l’opinione pubblica. Con una vena di orgoglio voglio ricordare che Sua Eccellenza Francesco Alfano è figlio della Valle del Sarno ed ha iniziato la sua missione di fede come parroco nella sua città natale di Nocera Inferiore e suo fratello Mario ha musicato La Canzone del Giornalista, parole di Franco Russo, presentata al Cnog ed al Premio Giornalistico Mimmo Castellano alcuni anni fa”.

Coronavirus, il Corecom Campania chiede misure per l’informazione locale

«Il governo adotti subito misure a sostegno dell’informazione locale che ancora una volta, in questo momento drammatico per l’intero Paese, non si è tirata indietro e senza risparmiarsi sta svolgendo con coraggio e professionalità il suo ruolo al servizio dei cittadini. Ritengo indifferibile, dopo la mancata previsione nel decreto ‘Cura Italia’ di iniziative rivolte ad aiutare le emittenti radiotelevisive, i giornali locali e le testate giornalistiche on line, con sostegni economici concreti». Questo l’appello rivolto da Domenico Falco, presidente del Corecom Campania, al premier Giuseppe Conte e al sottosegretario all’editoria, Andrea Martella.
«Voglio esprimere – prosegue Falco – il mio personale ringraziamento a tutti gli operatori della comunicazione che nella nostra regione stanno garantendo, in condizioni lavorative di estremo pericolo, un’informazione tempestiva e corretta oltre a un servizio fondamentale di aggiornamento dei cittadini sulle continue misure adottate dal governo nazionale e dalla Regione Campania per combattere e limitare il contagio del nuovo coronavirus».
«Ricordo – conclude Mimmo Falco – che l’Ordine dei giornalisti e il Corecom Campania stanno monitorando le notizie diffuse sul ‘Covid-19’ con l’Osservatorio sulle fake news, attraverso l’algoritmo messo a punto dal collega Stanislao Montagna».

Formazione con Cucchi e Coppola, rinviato il corso

Il corso di formazione per giornalisti con Riccardo Cucchi e Gianfranco Coppola sul tema “Radiogol. Le emozioni del calcio alla radio. Informazione, storia e sport: i 60 anni di Tutto il calcio minuto per minuto” in programma sabato 7 marzo all’Auditorium di Pagani è rinviato a data da destinarsi.

La decisione è stata presa dall’Ordine dei giornalisti e dall’Assostampa Campania Valle del Sarno in seguito alle ulteriori restrizioni decise dal governo e dopo diverse segnalazioni di colleghi preoccupati per l’emergenza sanitaria che stiamo attraversando.

Cucchi e Coppola a Pagani: formazione su “Radiogol. Le emozioni del calcio alla radio. Informazione storia e sport: i 60 anni di Tutto il calcio minuto per minuto”

“Radiogol. Le emozioni del calcio alla radio. Informazione storia e sport: i 60 anni di Tutto il calcio minuto per minuto” è il tema del corso di formazione per giornalisti in programma sabato 7 marzo a partire dalle 9.45 a Pagani.

L’appuntamento è nella Sala Tommaso Maria Fusco dell’Auditorium di Pagani, in piazza Sant’Alfonso.

L’evento è organizzato dall’Ordine dei giornalisti nazionale e della Campania con l’Assostampa Campania Valle del Sarno con il patrocinio del Comune di Pagani.

Il momento di formazione – aperto al pubblico e non solo ai giornalisti iscritti al corso per i crediti formativi – sarà l’occasione per onorare i sessant’anni di storia della popolare trasmissione sportiva radiofonica di Radio1. Tutto il calcio minuto per minuto nasce il 10 gennaio 1960 e il fascino dell’informazione sportiva radiofonica resiste ai tempi, nonostante l’avvento della televisione e dei nuovi media.

A discuterne ci sarà una storica voce della trasmissione e delle cronache sportive, Riccardo Cucchi, assieme a Gianfranco Coppola, redattore capo vicario di Rai3 Campania.
Prima delle relazioni, in calendario ci sono i saluti del sindaco ff di Pagani, Anna Rosa Sessa, del presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, del vicepresidente Mimmo Falco, del consigliere regionale Salvatore Campitiello e del presidente dell’Assostampa Barbara Ruggiero. Modera: Danilo Sorrentino.
L’evento vale 4 crediti formativi per gli iscritti all’Ordine dei giornalisti.